1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Istituto di Istruzione Superiore Aldini Valeriani Sirani

La scuola

Menu di sezione

Contenuto della pagina
Scientia Unescamus, premiati a Mosca
Scientia Unescamus, premiati a Mosca

Scientia Unescamus, premiati a Mosca

Nella conferenza pratica "Scientia Unescamus" che si è tenuta a Mosca dal 28 al 31 Marzo scorsi, gli studenti di 5°C IN Niccolò Segato e Alessandro Zirondelli si sono classificati al primo posto nella categoria "informatica" con il loro progetto "QWERTY". Non è purtroppo potuto essere presente un altro studente della classe che ha contribuito alla realizzazione del progetto: Mohamed Errazi.
Si tratta di una applicazione per smartphone e tablet che permette di ricercare la disponibilità di un'aula o un laboratorio all'interno del nostro Istituto fino alla prenotazione dello spazio cercato. Ad essa è collegato un sito web che utilizza un data base per ricavare le informazioni. Il progetto è stato realizzato principalmente utilizzando le ore curriculari di Gestione di Progetto, di Tecnologie e di Informatica, essendo un progetto interdisciplinare assegnato alla classe a inizio anno.

Ottimo piazzamento anche per l'applicazione "VOOLO" che si è classificata al terzo posto nella categoria "studi sociali" realizzata da altri studenti di 5°C IN: Lorenzo D'Elia, Mir Ashiful Haque e Filippo Vespignani, presenti a Mosca in rappresentanza anche dei compagni Maximiliano Aguiari, Francesca Fedi e Marco Sabbioni. La loro applicazione è uno strumento per smartphone e tablet che permette di mettere in contatto associazioni di volontariato e volontari e di promuovere il volontariato nel mondo giovanile. Anch'essa è collegata ad un sito web che utilizza un data base per ricavare le informazioni. Il progetto è stato realizzato principalmente dagli studenti in orario extracurricolare e gestito utilizzando le metodologie apprese in Gestione di Progetto.

Alla conferenza oltre al progetto in sé è stata data grande importanza alla metodologia utilizzata per svilupparlo e alla utilità pratica del progetto.

L'invito ricevuto è a tornare ogni anno con nuovi studenti e nuovi progetti. Visto il successo ottenuto alle prime due esperienze, non mancheremo.

Nella foto, studenti e professori durante la premiazione.

Nadia Amaroli
Per approfondimenti: nadia.amaroli@avsbo.it